Cambiamenti fisici nel corpo della fibromialgia

Mentre la sindrome è spesso poco conosciuta e grandi parti di essa rimangono un mistero, la ricerca sta iniziando a trovare ragioni fisiologiche osservabili per questo.

Certamente c’è ancora molta strada da fare, tuttavia, la sindrome ha una lunga storia di incomprensioni e licenziamenti, quindi anche un inizio nel progetto di trovare più connessioni fisiche è un buon passo.

La fibromialgia è spesso fraintesa, ma non c’è una vera confusione su come si verifica. La sindrome è caratterizzata da un dolore generalizzato che di solito colpisce i muscoli o le articolazioni.

Tuttavia, può interessare qualsiasi area del corpo, compresi i tessuti. Si traduce in mal di schiena e dolori muscolari, sensazione di stanchezza generale e aree specifiche di sensibilità.

Nonostante abbia più punti sensibili alla palpazione, chiamati “punti deboli”, il paziente avrà un normale esame neurologico che non dà un’idea di ciò che sta accadendo. I punti deboli sono punti specifici nel corpo e quando viene esercitata la pressione su questi punti, provoca dolore.

La sindrome colpisce più comunemente le donne di mezza età che sono altrimenti sane. Tuttavia, può colpire donne di diverse età, uomini e ragazzi.

Oltre al dolore, le persone con fibromialgia spesso sperimentano altri sintomi, tra cui l’affaticamento del sonno, altre difficoltà nel sonno e difficoltà con la memoria e la concentrazione. Può anche causare disturbi intestinali.

Innanzitutto, la sindrome può essere responsabile sia dei disturbi del sonno che dell’affaticamento del sonno. Quest’ultimo si riferisce al fatto che il sonno non è spesso rilassante o rinfrescante a causa della fibromialgia. Di conseguenza, la sindrome viene spesso confusa con la sindrome da stanchezza cronica.

La sindrome può anche essere responsabile di qualcosa chiamato “nebbia del cervello”. Ciò a cui questo si riferisce è l’incapacità di concentrarsi o pensare chiaramente che spesso accompagna la sindrome.

Non è chiaro che questo sia, infatti, direttamente correlato alla fibromialgia, o se è causato dal dolore cronico e dall’affaticamento che la condizione comporta.

La fibromialgia può anche essere responsabile dei disturbi digestivi. Non è raro che la sindrome causi irritazione intestinale.

Oltre al dolore, la sindrome può anche causare sensazioni di bruciore o prurito. Questo è un effetto collaterale raro, ma succede occasionalmente.

Infine, non è raro che le persone che soffrono di fibromialgia soffrano anche di altre condizioni psicologiche allo stesso tempo.

Questo può essere un problema, dal momento che la fibromialgia ha una lunga storia di essere licenziato come “tutto nella tua testa” dai medici e altri professionisti della salute in precedenza.

Tuttavia, questo non sta classificando questa sindrome come psicosomatica, ma solo per riconoscere che potrebbero esserci altre cose nello stesso momento della fibromialgia. Come i disturbi del sonno, non è chiaro se questo sia direttamente correlato alla sindrome, comunque.

Non è affatto sorprendente se i pazienti che soffrono di dolore cronico e stanno vivendo gli altri tipi di frustrazione che la fibromialgia può creare, potrebbero anche soffrire di depressione.

Questo non è un risultato diretto della fibromialgia, ma piuttosto la causa dei sintomi che la sindrome comporta. Questo non lo rende meno il risultato della fibromialgia, significa solo che non sarà trattato come un risultato diretto.

Fisiopatologia della sindrome fibromialgica

Fisiopatologia La
fisiopatologia o fisiopatologia è la combinazione di patologia con fisiologia.

La patologia è la disciplina medica che descrive le condizioni tipicamente osservate durante uno stato patologico, mentre la fisiologia è la disciplina biologica che descrive i processi oi meccanismi che operano all’interno di un paziente.

La patologia descrive la condizione anormale o indesiderata e la fisiopatologia cerca di spiegare i processi o i meccanismi fisiologici in base ai quali la condizione si sviluppa e progredisce.

In definitiva, la fisiopatologia può essere descritta semplicemente come i cambiamenti osservabili che si verificano fisiologicamente a causa di una condizione medica.

La fisiopatologia non è la causa, ma piuttosto l’effetto che una condizione ha sul corpo.

Questo deve essere inteso come distinto dall’eziologia, che è il termine usato per le cause.

La fisiopatologia non descrive le cause di qualsiasi cosa, che in termini di fibromialgia, è buona, poiché le cause della sindrome sono sconosciute.

Fisiopatologia della fibromialgia
Quindi, quali cambiamenti nel corpo del paziente sono causati dalla fibromialgia? Questo sarà naturalmente difficile, dal momento che quasi tutto ciò che riguarda questa sindrome è coinvolto nell’incertezza.

Tuttavia, ci sono almeno alcuni aspetti della malattia che sono osservabili e quindi possono essere visti come parte della fisiopatologia della sindrome.

Il sintomo più ovvio e osservabile è il dolore. Questo è inteso come un problema con l’ipersensibilità agli stimoli in generale, che si manifesta poi come dolore.

Questa ipersensibilità è probabilmente il risultato di cambiamenti neurobiologici o “ipervigilanza”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!