Come perdere peso quando si ha la fibromialgia

Perdere peso con la fibromialgia può essere una lotta, ma non deve essere.

Negli Stati Uniti, ci sono almeno cinque milioni di adulti che lottano con la malattia debilitante della fibromialgia. Molti di questi malati sono anche sovrappeso o obesi.

Immagine correlata

Spesso, essere sovrappeso o obesi è un sintomo della malattia stessa. In altre parole, il dolore cronico, i dolori muscolari e la rigidità associati alla fibromialgia lo rendono una sfida per rimanere attivi, e può essere difficile acquistare e preparare pasti sani con questi sintomi. Alcuni malati si rivolgono anche a mangiare stress e mangiare troppo a causa della depressione e di altri sintomi emotivi legati alla malattia.

Ma se lotti con la fibromialgia, è importante sapere che puoi perdere peso nonostante i sintomi che affronti. Hai solo bisogno di ottenere l’aiuto giusto e adottare le giuste abitudini. Questa guida passo-passo ti aiuterà a navigare in un piano di perdita di peso sano ed efficace, prestando attenzione anche ai sintomi della fibromialgia.

Ricorda che puoi raggiungere i tuoi obiettivi di perdita di peso, anche di fronte alla fibromialgia.

Perdere peso con la fibromialgia: la guida passo passo

Contenuti
1. Trattare il dolore nel miglior modo possibile
2. Trattare la depressione e eventuali sintomi emotivi
3. Ottenere aiuto per la stanchezza, l’insonnia e altri problemi di sonno
4. Imparare come mangiare sano per ridurre i sintomi
5. Iniziare a ridurre le calorie per eliminare il grasso
6 Iniziare a fare esercizi lentamente
7. Impara come affrontare le battute d’arresto
Puoi perdere peso con la fibromialgia
1. Trattare il dolore nel modo migliore possibile

Il dolore e la stanchezza saranno le due cose più importanti che ti trattengono dal tuo progresso nella perdita di peso, e il dolore dovrebbe essere trattato per primo perché spesso può essere la causa di ulteriore affaticamento. Ci sono diversi modi per trattare il dolore fibromialgico.

Innanzitutto, ricorda che è meglio trattare il dolore con soluzioni non farmacologiche. La terapia fisica e il massaggio possono fare miracoli per molti malati. Può rafforzare i muscoli e aumentare la gamma di movimento. Il tuo fisioterapista potrebbe essere in grado di insegnarti anche alcuni metodi di automassaggio.

Quindi, prova a provare il biofeedback. Questo è un processo che ti aiuta a monitorare e controllare le funzioni del tuo corpo. È una procedura insegnata che ti mostra come notare i cambiamenti nella frequenza cardiaca, nella respirazione e nei livelli di dolore del tuo corpo al fine di ridurre la tensione e il dolore muscolare da solo.

L’agopuntura è un’altra opzione per il miglioramento del dolore. Questa procedura può migliorare il flusso sanguigno e alterare i livelli di neurotrasmettitore nel cervello.

Infine, se non l’hai già fatto, parla con un dottore rispettabile delle tue opzioni. A seconda dei livelli di dolore, possono prescrivere farmaci per ridurre i sintomi. Basta essere sicuri di seguire sempre le linee guida del proprio medico. Alcuni farmaci possono essere assunti solo la sera, una volta che sei in casa per la notte a causa di sintomi associati.

2. Trattare la depressione e tutti i sintomi emotivi

La depressione è un sintomo comune di fibromialgia. Questo è spesso perché i pazienti si sentono in colpa per essere così inattivi e costantemente doloranti. È essenziale per trattare la depressione, l’ansia e altri sintomi mentali ed emotivi prima di passare agli altri passaggi per la perdita di peso perché questi sintomi possono spesso trattenere i pazienti dal tentativo di mangiare bene ed esercitare per la perdita di peso.

Innanzitutto, molte persone che soffrono di fibromialgia trarranno beneficio dalla terapia cognitivo comportamentale o CBT. Questa forma di terapia aiuta i pazienti a identificare i modelli di pensiero disfunzionali e sviluppare nuove routine e tecniche che possono prendersi cura dei pensieri negativi.

La meditazione è un altro modo per calmare la mente e liberare lo stress e l’ansia. Una mente da corsa, pensieri negativi costanti e altri schemi di pensiero non produttivi sono spesso il risultato del nostro mondo frenetico. La meditazione e la consapevolezza quotidiana possono aiutare a rallentare e schiarire la mente.

In alcuni casi, gli antidepressivi possono essere prescritti per aiutare a ridurre la depressione e aumentare l’ormone, la serotonina. Molti di questi trattamenti per la depressione possono anche aiutare con il dolore.

3. Chiedi aiuto per la stanchezza, l’insonnia e altri problemi di sonno

L’affaticamento cronico e altri problemi di sonno sono associati anche alla fibromialgia. Molti dei rimedi per il dolore e la depressione dovrebbero aiutare con l’affaticamento, ma il problema è che spesso la stanchezza può indurre gli individui a non prendere parte a queste abitudini perché sono semplicemente troppo stanchi.

Ecco perché trattare la stanchezza è in realtà così essenziale, però, e il modo per farlo è iniziare lentamente e lavorare a piccoli incrementi. Se vuoi meditare, prova a farlo per soli 5 minuti alla volta. Se desideri provare alcune tecniche di automassaggio, eseguine uno solo per alcuni minuti invece di provare a eseguirle per tutto il corso di un’ora.

Trattare l’affaticamento può aiutarti a trattare gli altri sintomi della fibromialgia, ma il trattamento degli altri sintomi della fibromialgia ti aiuterà anche a trattare la stanchezza. In altre parole, devi fare tutto in una volta e inizierai a vedere progressi in tutte le aree. La chiave è andare lentamente.

4. Impara come mangiare sano per ridurre i sintomi

Mangiare una dieta sana e nutriente è uno dei modi migliori per ridurre i sintomi della fibromialgia. Spesso, i sintomi del dolore sono legati all’infiammazione, ad esempio, e l’infiammazione è fortemente influenzata dagli alimenti che si mangiano. Inoltre, i cibi spazzatura tendono a far sentire chiunque crumoso, quindi prima puoi tagliarli fuori, meglio è.

In primo luogo, ricorda che frutta e verdura dovrebbero costituire la maggior parte della tua dieta. Le carni magre come il pollo e il petto di tacchino e il pesce possono essere consumati con moderazione. Se sei vegetariano, prova a mangiare più fagioli e noci, o mangia uova se sono incluse nella tua dieta.

Oltre a verdure, frutta e carni magre, concentrarsi su cereali integrali. Questi ti terranno più pieno più a lungo e aiuteranno la digestione. Dovresti anche bere almeno otto bicchieri d’acqua ogni giorno. Stare semplicemente idratati è un ottimo modo per curare la fatica.

Infine, parla con il tuo medico di integratori alimentari. A volte una carenza di vitamina D o una carenza di vitamine del gruppo B possono contribuire all’affaticamento cronico.

5. Iniziare a ridurre le calorie per perdere grasso

Hai iniziato a mangiare sano e questo interruttore probabilmente ha già apportato alcune modifiche positive al tuo peso. Ora è il momento di prendere il controllo del tuo apporto calorico.

Al fine di perdere peso in modo corretto a un ritmo salutare, è necessario tagliare circa 500 calorie dalla dieta ogni giorno. Ma per sapere quale dovrebbe essere il tuo apporto calorico, devi prima sapere quante calorie bruciate regolarmente. Questo numero è chiamato AMR o tasso metabolico attivo. Puoi calcolare questo numero trovando un calcolatore AMR online che terrà conto del tuo sesso, età, altezza e livello di attività.

Dalla tua AMR, sottrarre 500 calorie, e questo dovrebbe essere il tuo apporto calorico di destinazione su base giornaliera. Ridurre la vostra dieta di 500 calorie al giorno vi aiuterà a perdere almeno uno o due chili ogni settimana.

Ricorda anche che la perdita di peso lento va bene. In effetti, questo è il tipo migliore perché è più manutenibile della rapida perdita di peso. E quando hai la fibromialgia, non hai intenzione di ottenere una rapida perdita di peso. Rendersi conto di ciò al più presto possibile e prepararsi per un progresso da lento a moderato va bene, così non sarai deluso quando il grasso non si scioglierà durante la notte.

6. Iniziare a fare esercizi lentamente

L’esercizio dovrebbe essere avviato lentamente. Non immergerti in una routine di allenamento di tre ore al giorno perché non sarà sostenibile. Molte persone che soffrono di fibromialgia trovano che il lento esercizio fisico come il tai chi, lo yoga, il leggero Pilates e il nuoto sono i migliori tipi di esercizio perché sono delicati sui muscoli e le articolazioni.

Un’altra cosa da tenere a mente è che non devi avere lo stesso livello di intensità di esercizio ogni giorno. Poiché ci sono “giorni buoni” e “giorni brutti” con questa malattia, è essenziale prestare attenzione a come ti senti e misurare il tuo esercizio su questo. Fai di più quando il tuo corpo ti lascia.

Per lo più è importante rimanere coerenti, quindi se è una brutta giornata, va bene fare marcia indietro, ma prova a fare i movimenti. Anche se fai solo qualche tratto, è un progresso. L’esercizio fisico è ottimo per bruciare calorie in eccesso e aiutarti a perdere peso, ma sarà anche utile per ridurre il dolore e la depressione.

7. Impara come gestire le battute d’arresto

Ultimo ma non meno importante, è importante imparare come gestire i fallimenti. Il successo non è un colpo dritto verso l’alto. Al contrario, il successo è spesso un percorso tortuoso che ti porta avanti e indietro. Se non riesci a imparare a fare i conti con l’andare indietro a volte, tuttavia, potresti finire per smettere presto di sabotare il tuo successo a lungo termine.

Affrontare le battute d’arresto significa rendersi conto che sei solo umano e che farai degli errori. Sii gentile con te stesso e tieni d’occhio il premio. Non continuare a rovinare solo perché hai fatto un errore. Realizza il tuo errore, perdonati per questo e vai avanti in una direzione più positiva.

Puoi perdere peso con la fibromialgia

Perdere peso quando si ha la fibromialgia può sembrare impossibile all’inizio. Dolore paralizzante e affaticamento, insieme a tutti gli altri sintomi debilitanti che accompagnano questa malattia, trattengono migliaia di uomini e donne anche solo per tentare la perdita di peso.

Ma solo perché sarà un processo basato sulla sfida non significa che non si possa perdere peso quando si lotta con la fibromialgia. Usa i sette passaggi sopra descritti, traccia i tuoi risultati e ricorda che anche i progressi lenti sono migliori di niente. Col tempo, i tuoi successi si accumuleranno e ti stimolerai a continuare il lavoro che meriti.

Perdere il grasso in eccesso per raggiungere e mantenere un peso sano è un buon obiettivo da ottenere e fare tutte le cose elencate in questa guida fornirà solo vantaggi positivi. Inizia oggi con questo piano e salta sulla strada del successo. I tuoi obiettivi di perdita di peso sono alla tua portata; devi solo raggiungere e afferrarli.

Allora, cosa ti impedisce di perdere peso con la fibromialgia? Dimmi le tue sfide nei commenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!