Cos’è il glutatione? Il legame tra fibromialgia e glutatione

Il tuo corpo potrebbe essere la risposta a molti dei problemi di salute più misteriosi di oggi.

Per decenni, scienziati e ricercatori hanno cercato queste risposte in farmaci, erbe e una varietà di terapie innovative. Ma quello che stavano cercando potrebbe essere stato sempre dentro ogni cellula di ogni essere umano. Ciò può essere particolarmente vero per coloro che soffrono di fibromialgia.

Questa risposta è una semplice molecola chiamata glutatione. Probabilmente lo conosci. Francamente, non è una nuova scoperta; Gli scienziati lo sanno da più di un secolo. Tuttavia, le novità potrebbero portare a una rivoluzione nella salute umana.

Questa rivoluzione sarà guidata da s-acetil-glutatione, una nuova forma biodisponibile di glutatione. Questa molecola potrebbe ringiovanire il corpo a livello cellulare e alleviare gli incantesimi (o meglio) e una vita più sana per chi soffre di fibromialgia. Onestamente, potrebbe trasformare la salute di tutti gli altri sul pianeta affrontando le cause alla radice della malattia e ritardando l’invecchiamento.

S-acetil-glutatione potrebbe essere una vera “fontana della giovinezza”. Questo ha tutto a che fare con il glutatione all’interno di ogni cellula del tuo corpo.

Cos’è il glutatione?

Il glutatione è il principale antiossidante del corpo umano. Alcuni professionisti medici lo hanno definito “il principale antiossidante”. È composto da tre aminoacidi primari, cisteina, glicina e glutammina e la sua potente azione antiossidante proviene da gruppi chimici di zolfo. Esiste in ogni cellula del corpo umano con le sue più alte concentrazioni nel fegato e nei reni. Il corpo umano ricicla in genere il glutatione. Quando non lo è, è quando si sviluppano i problemi.

Cosa fa il glutatione?

Come antiossidante, il glutatione protegge il corpo, in particolare il fegato, dai radicali liberi e dalle specie reattive dell’ossigeno (ROS) create da attività come l’eliminazione delle tossine, la scomposizione degli ormoni naturali e le reazioni chimiche cellulari che creano sottoprodotti da ROS. Questa attività protegge le cellule, i mitocondri e il DNA dai danni. Il glutatione è anche essenziale per un sistema immunitario forte per prevenire infezioni, malattie e malattie.

Il glutatione non è come altri antiossidanti. Laddove la maggior parte degli antiossidanti neutralizza i radicali liberi e i ROS, essi dipendono da un processo di disintossicazione dipendente dal glutatione per eliminare le tossine dal corpo. Questo viene fatto attraverso un processo in tre fasi (semplificato qui):

Le tossine vengono identificate e metabolizzate in modo tale che il corpo possa gestire più facilmente.
In questa fase chiamata “coniugazione del glutatione”, il glutatione si lega ai metaboliti, rendendoli solubili in acqua e impedendo loro di diffondersi e danneggiare altri tessuti.
Gli enzimi correlati al glutatione completano la scomposizione e l’escrezione delle tossine attraverso il fegato o i reni.

Alla fine del processo, il corpo ricicla il glutatione e lo utilizza per riciclare altri antiossidanti come le vitamine C ed E.

Perché il glutatione è importante?

In ogni momento della nostra vita, i nostri corpi producono o sono esposti a grandi quantità di radicali liberi. Il glutatione ci protegge dai danni causati da questi radicali liberi.

Protegge i mitocondri dai radicali liberi causati dalla creazione e dalla rottura dei legami chimici.
Protegge il fegato dai radicali liberi causati da reazioni enzimatiche che degradano il cibo, gli ormoni o uno degli oltre 300
processi metabolici eseguiti dal fegato.

Neutralizza i radicali liberi e le cellule danneggiate a causa dell’esposizione a metalli pesanti, xenoestrogeni e altre tossine ambientali o alimentari.

L’importanza del glutatione per la funzione mitocondriale non può essere sottovalutata. I mitocondri sono la posizione della produzione di energia nel corpo. Più hai, più energia avrai e migliore sarà il funzionamento di ogni cellula. Quando i mitocondri si rompono, le cellule producono meno energia e non funzionano bene. La disfunzione mitocondriale è stata collegata a una serie di malattie che includono disturbi metabolici, aumento di peso, diabete, malattie cardiache, malattie autoimmuni, disturbi neurologici, sindrome da affaticamento cronico e persino invecchiamento.

Come disintossicante del corpo, il fegato ha bisogno di glutatione abbondante. Quando il carico tossico del corpo aumenta troppo, il glutatione non riesce a tenere il passo e nemmeno il fegato. Il problema è complicato poiché il fegato è il sito di riciclaggio del glutatione, che cade quando il fegato è sopraffatto. Segui una spirale discendente.

Questa riduzione della funzionalità epatica ha ramificazioni in tutto il corpo. La digestione può soffrire a causa della mancanza di enzimi necessari. Gli ormoni possono diventare sbilanciati. Le tossine possono accumularsi nel tessuto mentre il corpo cerca luoghi in cui riporli per alleviare il carico sul fegato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!