Madre di tre figli è morta in agonia per la malattia di Crohn dopo che i medici hanno detto che stava “immaginando gran parte del suo dolore”

  • A Michelle Ashby è stata diagnosticata la malattia cronica 20 anni prima
  • Trascorse 3 anni prima di morire tragicamente entrando e uscendo dall’ospedale 
  • La famiglia afferma che il personale medico non era d’accordo con l ‘”agonia” in cui si trovava
  • Il medico legale ha stabilito che è morta per cause naturali e che non si sarebbe potuto fare nulla  

A una donna che ha visitato l’ospedale 50 volte prima della sua morte è stato detto dai medici il dolore cronico che soffriva era tutto nella sua testa, afferma suo marito.

Michelle Ashby, 43 anni, ha trascorso tre anni dentro e fuori dall’ospedale soffrendo della malattia infiammatoria intestinale di Crohn.

La madre di tre figli di Gillingham, nel Kent, è morta il 18 gennaio dell’anno scorso.

La causa della morte è stata inizialmente indicata come polmonite, causata dalla malattia di Crohn.

Ma un esame post mortem ha rivelato che in realtà è morta per insufficienza multipla di organi causata da una perforazione dell’intestino.

Suo marito David ha raccontato un’inchiesta sulla sua morte che i medici del Medway Maritime Hospital hanno detto che sua moglie immaginava molto del suo dolore.

In un’occasione, un’infermiera ha minacciato che se non avesse smesso di urlare per il dolore, sarebbe stata dimessa, afferma.

‘Abbiamo avuto circa 50 ricoveri all’ospedale di Medway. Siamo stati dentro e fuori per gli ultimi due anni della sua vita “, ha detto.

‘Avevamo un’ambulanza fuori casa ogni settimana – i paramedici erano soliti entrare per una tazza di tè.

“Soffriva costantemente e non migliorava mai, peggiorava continuamente.”

Ashby ha aggiunto: “Nessuno di noi si aspettava cosa le fosse successo. Non ci è stato detto che le sue condizioni erano pericolose per la vita.

“Mi è stato detto che molto del dolore era nella sua testa e che lei lo stava immaginando.”

Alla signora Ashby è stata diagnosticata la malattia di Crohn nel 1992 e ha trascorso gli ultimi tre anni dentro e fuori dall’ospedale.

La malattia di Crohn è una condizione cronica che provoca infiammazione dell’apparato digerente o dell’intestino che colpisce milioni di persone in tutto il mondo.

La sua causa non è ancora nota e attualmente non esiste una cura, ma alcuni con la condizione hanno considerato la loro dieta un fattore. Si raccomandano anche steroidi e talvolta interventi chirurgici.

Ma possono verificarsi gravi complicazioni, inclusa la perforazione dell’intestino.

Michelle Ashby, raffigurata nell’ottobre 2014 con la faccia gonfia e successivamente il supporto vitale (a destra), è morta dopo aver trascorso tre anni in ospedale con la malattia di Crohn

Trascorse due anni dentro e fuori dall’ospedale marittimo di Medway, ma morì al Darent Valley Hospital dopo che la famiglia perse ogni fiducia nelle cure che stava ricevendo a Medway.

Lascia la famiglia di cui tre figli – 24, 12 e 5 anni – e quattro nipoti.

L’angolo assistente Kate Thomas ha concluso giovedì che la morte della signora Ashby è dovuta a cause naturali.

Ha detto: ‘Trovo che non ci siano prove che ci fosse stata una riunione multidisciplinare per discutere il suo caso, o se la signora Ashby avesse subito un intervento chirurgico che il risultato probabilmente sarebbe stato diverso – probabilmente ma non probabilmente.

‘L’intervento chirurgico in relazione a Michelle sarebbe importante e complesso e ci sarebbero state complicazioni che avrebbero compromesso la sua qualità di vita e l’intervento chirurgico era l’ultima risorsa.

‘È stato un atto di bilanciamento. Esisteva sempre il rischio di perforazione e la malattia peggiorava ‘.

Un portavoce del Trust NHS Foundation Trust ha dichiarato: ‘Abbiamo notato la conclusione del coroner che Michelle Ashby è morta per cause naturali.

“Vorremmo trasmettere i nostri pensieri alla famiglia della signora Ashby in quello che è chiaramente un momento difficile.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!