Morbo di Crohn: tutto da sapere sul disturbo del tratto digestivo in aumento

La malattia di Crohn è più di un semplice mal di stomaco e frequenti viaggi in bagno. Qui, scopri i sintomi, il processo diagnostico, il trattamento e altro ancora.

Morbo di Crohn: una panoramica

La malattia di Crohn è una malattia cronica intestinale che provoca infiammazione e irritazione nel tratto digestivo di una persona. Di solito raggiunge l’intestino e i suoi sintomi caratteristici sono mal di stomaco e diarrea. [1]

EMILY SCHIFF-SLATER

I medici non hanno una chiara comprensione di ciò che provoca la malattia di Crohn. Ma in alcuni casi si ritiene che implichi attività “inappropriata” del sistema immunitario. Fondamentalmente, il sistema immunitario rilascia cellule che producono infiammazione anche quando non vi è alcuna minaccia e questa infiammazione causa problemi. [2]

Più di mezzo milione di persone negli Stati Uniti hanno il morbo di Crohn e questo numero sembra aumentare, anche se gli esperti non sanno perché. Sebbene possa presentarsi a qualsiasi età, è più probabile che compaia di Crohn durante i 20 anni di una persona. Potrebbe essere leggermente più comune tra le donne rispetto agli uomini. [3] [4]

Quali sono i tipi di morbo di Crohn?

La malattia di Crohn di solito causa problemi nell’intestino tenue e crasso del paziente, ma può interessare qualsiasi parte del tratto gastrointestinale – dalla bocca all’ano. I cinque diversi tipi di malattia di Crohn sono definiti dalle parti del corpo su cui hanno un impatto.

Ileocolite

L’ileocolite raggiunge la fine dell’intestino tenue – noto anche come ileo – e dell’intestino crasso (noto anche come colon). È il tipo più comune di Crohn.

Ilia

L’ileite   colpisce solo l’ileo, non il colon.

Crohn gastroduodenal

Ciò colpisce lo stomaco e la prima parte dell’intestino tenue (che è noto come duodeno).

Jejunoileíte

La digiunoileite provoca macchie di infiammazione nell’intestino tenue superiore, che è chiamato digiuno.

La colite di Crohn

Questa condizione colpisce solo i due punti.

Forse avrai notato che molti di questi nomi finiscono in “itis”. Questo suffisso è spesso usato nei nomi di malattie infiammatorie. (“Artrite” è un altro esempio).

[5]  Quali sono le cause e i fattori di rischio per la malattia di Crohn? I medici non sanno esattamente cosa causa la malattia di Crohn. [6] Tuttavia, si pensa che provenga da una combinazione di fattori, tra cui:

geni

Per alcuni pazienti con Crohn, l’ereditarietà sembra avere un ruolo significativo nel rischio per la malattia. Alcune ricerche hanno scoperto che le persone che hanno un parente di primo grado (come madre, padre o fratello) con la malattia di Crohn hanno fino a 30 volte più probabilità di sviluppare la malattia rispetto a quelle senza un legame familiare con la malattia. [6]

Un disturbo autoimmune

Quando il sistema immunitario attacca erroneamente le cellule sane del corpo, questo è noto come un disturbo autoimmune. [3] Gli esperti ritengono che per la maggior parte dei pazienti Crohn, il sistema immunitario identifichi erroneamente i batteri intestinali innocui come pericolosi invasori. Come risultato di questa errata identificazione, il sistema immunitario mantiene alti livelli di infiammazione intestinale, che provoca sintomi e danni associati alla malattia. [3] [7]

La ricerca ha anche rivelato alcuni potenziali fattori di rischio per la malattia di Crohn. Questi includono:

  • Fumare, che può raddoppiare i rischi di una persona per la malattia di Crohn.
  • Consuma poche fibre, che si trovano in alimenti come frutta, verdura, fagioli e cereali integrali.

Alcune ricerche associano anche alcuni farmaci – tra cui antidolorifici (FANS come Motrin, Advil e Aleve) e controllo delle nascite – con un leggero aumento del rischio di malattia di Crohn. Ma questi risultati sono preliminari. In conclusione: gli esperti stanno ancora cercando di capire le cause alla base di Crohn.

Complicanze della malattia di Crohn

La malattia di Crohn può portare a una serie di gravi complicazioni, alcune delle quali richiedono un intervento chirurgico. Questi includono:

ostruzioni

Crohn può causare cicatrici e restringimento delle pareti intestinali, che possono causare blocchi. [18] Questi di solito richiedono un intervento chirurgico.

Una fistola

In generale, una fistola è una connessione anormale tra due organi o tra un organo e un’altra struttura all’interno del corpo. Per quelli con la malattia di Crohn, le fistole di solito si sviluppano accanto all’ano. Fino al 35 percento dei pazienti di Crohn svilupperà una fistola in qualche momento. [19]

Un ascesso

Un ascesso è una sacca di pus che si forma all’interno del corpo – a volte sulla parete di un organo. Fino al 30% dei pazienti di Crohn sviluppa un ascesso e il trattamento di solito comporta un intervento chirurgico. [20]

ulcere

Ulcere o ferite aperte possono formarsi a seguito di infiammazione cronica. Possono svilupparsi nella gola, nello stomaco, nell’intestino o in qualsiasi altra parte del tratto gastrointestinale.

Ragadi anali

Le ragadi anali sono piccole lacrime dolorose sulla pelle all’interno o intorno all’ano. Questi sono causati da movimenti intestinali anomali.

Cancro al Colo

Se la malattia di Crohn sta causando infiammazione nel colon, ciò può aumentare il rischio di cancro al colon. Il medico può raccomandare di sottoporsi a screening per il cancro del colon dall’età di 50 anni, se non prima.

Come viene diagnosticata la malattia di Crohn?

Non esiste un singolo test che un medico può eseguire per determinare se hai o meno la malattia di Crohn. [10] Ciò è in parte dovuto al fatto che diverse altre condizioni mediche, tra cui colite, diverticolite e alcuni tumori, possono causare infiammazioni e sintomi che riflettono quelli di Crohn. [11]

Per diagnosticare la malattia di Crohn, il medico di solito inizia con un esame fisico standard e un colloquio per saperne di più sui sintomi e sull’anamnesi. [10] Da lì, il medico può ordinare esami del sangue, delle feci o dei raggi X per identificare un elevato numero di leucociti o altri segni di infiammazione ed escludere altre condizioni. [11]

Oltre a questi test, il medico può eseguirne altri per aiutarti a vedere le parti interne del tratto digestivo. Il medico può anche ordinare biopsie (campioni di tessuto) per ulteriori analisi. Potrebbero essere necessari altri test, inclusa una TAC. [11]

Sì, sembra molto. Ma in molti casi, il medico non richiederà tutti questi test per determinare se si dispone di Crohn.

Come prevenire la malattia di Crohn

Ancora una volta, fumare e mangiare troppa poca fibra è associato ad un aumentato rischio di malattia di Crohn. Quindi se fumi, smetti. Inoltre, prova a mangiare almeno 24 grammi di fibre al giorno. (Troverai suggerimenti per raggiungere questo punteggio giornaliero qui.) Alcune ricerche hanno scoperto che questo importo può ridurre fino al 40% il rischio di malattia di Crohn. [21] (In effetti, le diete ricche di fibre sono associate a una vasta gamma di benefici per la lotta alle malattie. [22])

Altrimenti non c’è molto da fare per proteggersi da Crohn. Le cause alla base della malattia non sono ben comprese e probabilmente implicano una combinazione di diversi fattori genetici, biologici e ambientali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!