Fibromialgia, ho dimenticato le parole che stavo per dire, ho dimenticato quello che stavo per fare, ho dimenticato dove stavo andando …

Nebbia fibrosa nella sindrome fibromialgica e stanchezza cronica

La nebbia cerebrale (chiamata anche fibromialgia o disfunzione cognitiva) è una delle più comuni lamentele delle persone con fibromialgia (FM) e sindrome da stanchezza cronica (CFS).
Per molti, può avere un così grande impatto sulla loro vita come dolore o stanchezza.
In effetti, alcune persone dicono che la nebbia cerebrale è la più invalidante dei loro sintomi fisici.
Cosa causa la nebbia del cervello?
Ancora non sappiamo esattamente cosa causa la disfunzione cognitiva in queste condizioni, ma abbiamo molte teorie su possibili fattori che contribuiscono, tra cui:
• Mancanza di   sonno riposante
• Volume o flusso sanguigno anormale del cranio.
• Anomalie cerebrali
• Invecchiamento precoce del cervello.
• Distrazione mentale dovuta al dolore.

 

In FM, la nebbia cerebrale, in generale, è maggiore quando il dolore peggiora.
Sia in FM che in CFS, può essere aggravato quando si è   ansiosi, in fretta o affrontati da un sovraccarico emotivo.
La depressione  , che è comune in FM e CFS, è  anche associata a fibro-nebbia.
Tuttavia, alcuni studi dimostrano che la gravità della nebbia cerebrale non è correlata con i sintomi della depressione.
Un gran numero di farmaci comuni per FM e CFS può anche contribuire alla nebbia cerebrale.
I sintomi cerebrali della fibro-nebbia:
• I sintomi della confusione mentale possono variare da lievi a gravi.
• Spesso variano da un giorno all’altro, e non tutti i pazienti li hanno tutti.

 


I sintomi includono:
Uso di parole e memoria:
• Difficoltà a ricordare parole familiari, usando parole sbagliate, ricordando lentamente i nomi.
Problemi di memoria a breve termine:
• Oblio, incapacità di ricordare ciò che hai letto o sentito.
• Disorientamento spaziale:
Non riconoscendo un ambiente familiare, è facilmente perso, ha difficoltà a ricordare dove sono le cose.
Difficoltà nel multitasking:
• Incapacità di prestare attenzione a più di una cosa, dimenticando il compito originale quando è distratto.
• La confusione e la difficoltà di concentrazione, i problemi dell’elaborazione delle informazioni, sono facilmente distratti.
Matematica / difficoltà con i numeri:
• Difficoltà a eseguire semplici operazioni matematiche, ricordare sequenze, numeri di trasposizione, problemi da ricordare numeri.
• Alcune persone potrebbero anche avere altri tipi di disturbi cerebrali.

 


Nebbia cerebrale e disturbi dell’apprendimento:
Finora, non abbiamo prove che la nostra nebbia cerebrale provenga da noti problemi di apprendimento.
Tuttavia, i nostri problemi sono simili a quelli associati a disturbi come la dislessia (problemi di lettura), disfasia (difficoltà a parlare) e la discalculia (problemi problemi di matematica / tempo / spazio).
Se pensi di avere un disturbo dell’apprendimento, parlane con il tuo medico.
La diagnosi può aiutarti a ottenere sistemazioni ragionevoli relative al lavoro o fare una richiesta di indennità di invalidità.
Il trattamento della nebbia cerebrale.
Per alcune persone, la nebbia cerebrale si risolve con un trattamento efficace per il dolore o problemi di sonno.
Tuttavia, non tutti possono trovare trattamenti efficaci, che lasciano molti affetti senza trattamento per questo problema.
I supplementi sono un’opzione comune.
Anche se abbiamo molte prove a sostegno della loro efficacia, alcuni medici e le persone con queste malattie hanno notato che i supplementi di contribuire a migliorare la funzione del cervello e del pensiero.

 


Supplementi comuni per la nebbia del cervello sono:
• 5-HTP
•   Vitamine B
•   L-Carnitina
• Hill
•   Omega-3   (olio di pesce) (Chia)
• Rhodiola
•   Erba di San Giovanni
• Teanina (amminoacido presente nelle foglie di tè)
Alcuni medici raccomandano cambiamenti nella dieta per includere  alimenti sensibili al  cervello” , alcuni dei quali sono fonti naturali degli integratori menzionati sopra.
Alcuni di questi alimenti sono:
• Pesce (Omega-3)
• Olio di canola o olio di noci (Omega-3)
• Uova (collina)
• frutta e verdura
• Carboidrati
•   Semi di chia   (omega-3)

 


Alcune ricerche sulla fibromialgia mostrano che un esercizio moderato può anche aiutare a migliorare la funzione cerebrale.
L’allenamento del cervello
I ricercatori stanno imparando di più sul cervello e su come funziona, e le nuove informazioni possono aiutarci a capire la nebbia del cervello.
La ricerca sull’invecchiamento cerebrale e alcune malattie degenerative mostrano che l’allenamento cognitivo può a volte ritardare, fermare o invertire la perdita delle funzioni intellettuali.
Alcuni medici usano programmi di formazione intellettuale, che spesso includono software che usi a casa tua.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *