Lady Gaga “Sono molto irritata dalle persone che non credono che la fibromialgia sia reale”

Nel numero di ottobre di Vogue, la pop star 32enne ha parlato della sua battaglia contro la fibromialgia, una condizione che colpisce il sistema nervoso e provoca dolore in tutto il corpo.

“Sono molto irritato dalle persone che non credono che la fibromialgia sia reale”, ha detto il cantante.
“Per me, e penso per molti altri, è davvero un ciclone di ansia, depressione, disturbo da stress post-traumatico, trauma e disturbo di panico, che causano tutti un sovraccarico del sistema nervoso e di conseguenza si ha dolore i tuoi nervi .” Le persone devono essere più compassionevoli.
Il dolore cronico non è uno scherzo. E ogni giorno ti svegli senza sapere come ti sentirai. “

Gaga, il cui vero nome è Stefani Germanotta, ha rivelato di soffrire di una condizione debilitante lo scorso settembre, poco prima dell’uscita del suo documentario Gaga: Five Foot Two.

“Voglio aiutare a sensibilizzare e connettere le persone che ce l’hanno”, ha twittato.

Per Gaga, il dolore a volte è stato così forte che non è stata in grado di agire. Nel settembre 2019 è stata ricoverata in ospedale per “dolore intenso” e ha cancellato i suoi prossimi concerti.

Ci sono molti malintesi sulla fibromialgia perché, fino a poco tempo fa, la condizione non era ampiamente accettata come una vera malattia, ha affermato la dott.ssa Mary-Ann Fitzcharles, professore associato di medicina presso la Divisione di reumatologia della McGill University.

Molti credevano che i sintomi della fibromialgia fossero “nella testa” delle persone affette dalla malattia, poiché spesso sembrano in buona salute.

“Ora è una condizione pienamente riconosciuta, non ci sono dubbi”, ha detto Fitzcharles. “Ci siamo allontanati dall’idea che tutti i pazienti hanno malattie mentali”.

Cos’è la fibromialgia?
La fibromialgia è una condizione in cui le persone avvertono dolore cronico ai muscoli e ai tendini, spesso insieme ad altri sintomi come disturbi del sonno, mal di testa o disturbi dell’umore, ha detto Fitzcharles a Global News.

Secondo l’Arthritis Society of Canada, la fibromialgia colpisce circa il 2% dei canadesi, sebbene la maggior parte delle vittime (dall’80 al 90%) siano donne. Le persone di età compresa tra i 20 ei 50 anni sono a maggior rischio di sviluppare la malattia, riferisce l’Arthritis Society.

Attualmente non esiste una cura per la fibromialgia, ma i sintomi possono essere controllati attraverso il trattamento.

Come si sente la fibromialgia?

I sintomi della fibromialgia variano ma includono affaticamento, sonno interrotto, disfunzione cognitiva, sindrome dell’intestino irritabile, disturbi dell’umore come ansia e depressione ed emicrania. C’è un filo conduttore: il dolore.

“Per oltre il 30% delle persone con fibromialgia, anche un tocco delicato e una pacca sulla pelle è percepito come sgradevole”, ha detto Fitzcharles.

Ha anche spiegato che per le persone con fibromialgia, i loro sintomi dolorosi indicano che c’è una disconnessione tra il loro corpo e il sistema nervoso.

“È come se il sistema nervoso fosse acceso. In molti pazienti vediamo prove di qualcosa che chiamiamo ipervigilanza”, ha detto. “Pertanto, le persone sono eccessivamente sensibili ai rumori forti, agli ambienti affollati e alla luce forte”.

Quali sono le cause della fibromialgia?
Gli esperti medici non sono sicuri della causa esatta della fibromialgia, ma la malattia è spesso ricondotta a un evento traumatico, ha detto Fitzcharles.

“Un terzo delle persone dirà di essere in perfetta salute fisica, e poi c’è stato un evento [significativo]”, ha detto Fitzcharles. “Potrebbe essere stata una grave malattia virale, un evento traumatico come un incidente d’auto e un osso rotto, [o] un evento fisiologico molto stressante che sembra innescarne l’insorgenza”.

Per gli altri due terzi delle persone che vivono con la fibromialgia, Fitzcharles afferma che la condizione sembra venire dal nulla. C’è una maggiore possibilità di sviluppare la condizione se la tua famiglia ha una storia di fibromialgia.

Perché è difficile diagnosticare la fibromialgia?
La fibromialgia ha sconcertato i medici per anni. È difficile da diagnosticare perché non esiste un test standardizzato per la condizione e non esiste nemmeno un test per confermare la diagnosi. Inoltre, i sintomi delle persone possono cambiare frequentemente e, ancora una volta, coloro che vivono con la fibromialgia spesso appaiono sani.

“Il paziente sembra assolutamente normale. Non c’è gonfiore, non c’è febbre, non c’è niente da vedere. Quindi anche la famiglia e gli amici hanno difficoltà a capire il processo”, ha detto Fitzcharles.

Poiché è difficile da identificare, afferma che in genere occorrono cinque anni prima che i pazienti ricevano una diagnosi corretta.

“Quello che i medici devono fare [per diagnosticarlo] è prendere una buona storia [medica] del paziente ed esaminarli per assicurarsi che una delle condizioni che possono [presentarsi] come fibromialgia non sia presente”, ha detto.

I medici eseguiranno quindi test minimi per assicurarsi che non vi siano altre malattie sottostanti. “Sconsigliamo davvero di sovratestare i pazienti, come raggi X e risonanza magnetica eccessivi”.

Come viene trattata la fibromialgia?

Fitzcharles afferma che la condizione può essere trattata con i farmaci, ma la maggior parte dei pazienti gestisce la propria malattia con tecniche di autogestione, tra cui uno stile di vita sano, un sonno adeguato e la riduzione al minimo dello stress.

“Probabilmente l’intervento di maggior successo è un programma regolare di attività fisica confortevole”, ha detto Fitzcharles. “La gestione non farmacologica è estremamente importante”.

Se un paziente ha bisogno di farmaci, Fitzcharles ha affermato che è importante trovare farmaci che aiutino ad alleviare il dolore, non contribuiscano ad esso.

“Purtroppo, la maggior parte dei farmaci che usiamo ha effetti collaterali significativi e molti degli effetti collaterali possono essere simili ai sintomi della fibromialgia”, ha detto. “Quindi, se un paziente dice di avere terribili difficoltà a dormire e [significativo] dolore, se possiamo scegliere un farmaco che può influenzare il sonno e il dolore, è così che lo facciamo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.