Perché la fibromialgia causa dolore al collo?

Tra tutte le condizioni mediche là fuori, la fibromialgia è sicuramente una delle più enigmatiche e incomprese.

Frequentemente ignorato completamente e liquidato come non una sindrome nella sua “destra”, la fibromialgia è una di quelle condizioni mediche che non è ancora stata capita – nemmeno dai più famosi ricercatori medici del mondo.

Comprendiamo il fatto che oltre 5 milioni di americani devono passare attraverso il dolore e attraverso i sintomi che cambiano la vita della fibromialgia su base giornaliera.

Non esiste una cura per questa sindrome e l’unico modo in cui le persone possono vivere la propria vita è gestendo i propri sintomi nel miglior modo possibile. Tuttavia, ci sono ancora troppi pazienti per i quali la fibromialgia ha cambiato drasticamente le loro vite.

Fibromialgia e le spiegazioni che abbiamo

La dura verità sulla fibromialgia è che non sappiamo nemmeno come definirlo. Certo, è una sindrome, il che significa che è una collezione di sintomi – ma possono variare così tanto e possono essere così diversi da una persona all’altra che è davvero impossibile mettere il dito su ciò che è la fibromialgia.

Il sintomo più comune e commovente vissuto da persone con fibromialgia è il dolore diffuso. Oltre a ciò, ci sono una miriade di sintomi che possono sorgere, che possono essere interconnessi e che a volte sono anche considerati cause e fattori di rischio per questa sindrome.

Oltre a tutto, la maggior parte di essi (raggruppati in determinati modi) sono comuni ad altre condizioni mediche che possono essere co-morbide con la fibromialgia.

 

Problemi del sonno, problemi alla vescica (e in generale problemi urinari), la sindrome dell’intestino irritabile, mal di testa, stanchezza, spasmi muscolari, formicolio e intorpidimento, risveglio rigido, dolore ai nervi, problemi di memoria, scarsa attenzione, ansia da depressione – questi sono solo alcuni dei sintomi che molto frequentemente vengono associati alla fibromialgia (ma anche ad altre condizioni mediche la fibromialgia viene comunemente scambiata con o co-morbidità con).

Quali sono le cause della fibromialgia?

Non c’è una risposta chiara a questa domanda. Oltre al fatto che la fibromialgia è piuttosto difficile da diagnosticare (come verrà spiegato più avanti), le cause di questa sindrome sono completamente sconosciute.

Alcuni hanno teorizzato che la fibromialgia è causata dal fatto che i “sensori” nervosi nel cervello e nel sistema nervoso centrale sono troppo sensibili al dolore, il che rende i pazienti sentono dolore a livelli più alti di quanto sarebbe normale.

Inoltre, altri scienziati ritengono che la fibromialgia sia causata principalmente da fattori genetici. Secondo loro, c’è un evento molto alto di fibromialgia che appare a più membri della propria famiglia.

Questa teoria adotta la convinzione che esista una forte connessione tra alcuni geni polimorfici nel corpo umano e la ragione che sviluppa la fibromialgia, ma ammettono anche che gli stessi geni sono collegati a molte altre condizioni correlate alla fibromialgia (ad esempio la sindrome da stanchezza cronica).

Altre persone credono che i fattori psicologici e la depressione siano il nocciolo fondamentale per scoprire perché si sviluppa la fibromialgia. Secondo loro, l’alto tasso di co-morbilità tra fibromialgia e depressione non è casuale e la seconda potrebbe essere la vera causa che porta al primo.

Cattivi modelli di sonno potrebbero anche essere una delle cause che portano allo sviluppo di questa sindrome. Secondo i ricercatori che adottano questa idea, il cattivo sonno può capovolgere tutto il corpo e può farti sentire dolore a livelli più alti. Di conseguenza, entrerai in un circolo vizioso in cui il dolore e il sonno povero sono permanentemente connessi l’un l’altro, senza lasciarti senza via d’uscita.

Perché i pazienti con fibromialgia hanno dolore al collo?

Il dolore è, come detto, il sintomo più comune e più potente sperimentato dai pazienti con fibromialgia. I medici spiegano il dolore in questa zona come il risultato dell ‘”attivazione” di un tenero punto localizzato proprio sul collo.

Ci possono essere anche altre cause che portano al dolore al collo nel caso della fibromialgia. Ad esempio, dormire male potrebbe anche significare una posizione errata che può causare uno sforzo ai muscoli del collo (e che di conseguenza porterà anche al dolore).

Inoltre, tieni presente che è molto probabile che sviluppi mal di testa e dolore alla spalla a causa anche del dolore al collo. Molto spesso, il dolore al collo è molto legato alle aree circostanti, quindi potresti provare dolore anche al collo.

 

Cosa fare per il dolore al collo?

La fibromialgia non può essere curata (infatti, la ragione principale per cui non può essere curata è legata al fatto che non ne conosciamo la causa). Può essere gestito, tuttavia – e questo è esattamente ciò che i milioni di pazienti con fibromialgia fanno ogni giorno.

Se il dolore al collo è uno dei sintomi che si verificano con la fibromialgia, ci sono alcune cose che puoi fare. Qui ce ne sono un po:

1- Antidolorifici.  Il farmaco antidolorifico può funzionare in caso di dolore al collo, ma accertarsi di non abusarne perché anche l’aspirina o l’ibuprofene più basici possono rendere il corpo più resistente all’utilizzo.

2 massaggi delicati  Massaggiare delicatamente il collo può davvero funzionare come un miracolo su come ti sentirai, quindi non esitare a chiedere a qualcuno di farlo (o di frequentare una terapia di massaggio professionale, se è per questo).

3- Molte persone sono ancora molto scettiche riguardo le pratiche orientali che abbiamo preso in prestito,  ma il loro numero sta lentamente diminuendo. Ci sono molti pazienti che credono che l’agopuntura li abbia aiutati e se credi che potrebbe essere una buona terapia complementare anche per te, assicurati di trovare un medico autorizzato.

4- Ancora una volta, questo può sembrare sciocco per alcuni, ma lo Yoga può fare molto quando si tratta di migliorare il dolore in diverse aree del corpo.  Poiché la maggior parte delle posizioni yoga si basano su tratti positivi, possono davvero rilasciare la tensione nei muscoli e possono aiutarti a liberarti del dolore. Tuttavia, tieni presente che dovresti esercitarti sotto la supervisione di un istruttore che sa come comportarsi con persone che soffrono di dolore cronico

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *